CENNI STORICI

Il Coro lirico “Ponchielli Vertova” affonda le proprie radici nell’Ottocento quando nasceva con il nome di “Accademia Filarmonica Corale Cremonese” ed era costituita da 35 persone. Segretario fondatore fu il tenore Aldo Pernice che aveva percorso una breve carriera lirica cantando pure al Teatro La Fenice di Venezia. Questa Corale prima diretta dal M.o Gaetani si esibì sia al Teatro Ponchielli sia all’appena inaugurato Politeama Verdi. Venne in seguito guidata dal M.o Ottorino Vertova, mantovano di Governolo, che si era rivelato nel 1901 a Mantova nelle celebrazioni in onore del M.o Giuseppe Verdi scomparso in quell’anno. Il M.o Vertova, era stato scelto da Puccini e Toscanini per istruire i cori alla prima assoluta de “La Fanciulla del West” a New York nel 1910. Il M.o Vertova la guidò fino alla sua scomparsa creando più di una generazione di coristi dai quali uscirono anche grandi solisti. Nel 1989 i coristi della Corale “Ottorino Vertova” si sono uniti ai coristi della Corale “Ponchielli” dando vita alla nuova Corale “Ponchielli-Vertova”, che sotto la guida esperta del M.o Don Goffredo Crema e con il felice apporto della Presidenza di Francesco Bianchi, sembra aver riacquistato sicuramente tutto l’antico splendore, tenendo concerti in Italia e di recente anche all’estero. Nel 1999, il M.o Don Goffredo Crema, ha lasciato la bacchetta al M.o Michele Ghisolfi.
Dal marzo 2004 il M.o Michele Ghisolfi lascia la direzione dopo 5 anni di intenso lavoro durante i quali ha intrapreso un percorso di approfondimento e di perfezionamento del repertorio, inserendo molte pagine nuove ed alcune opere complete, portando la formazione ad una crescita qualitativa che ha permesso di conseguire numerosi successi.
Il M.o Michele Ghisolfi cede la direzione del Coro al M.o Patrizia Bernelich.


CURRICULUM
Il Coro Lirico "Ponchielli-Vertova" è nato attraverso la fusione delle due Corali "Amilcare Ponchielli" e "Ottorino Vertova". La prima già nel 1881 aveva visto il proprio cammino prestigioso con la presenza costante a tutte le Stagioni Liriche del Gran Teatro cittadino (Amilcare Ponchielli). Alcuni elementi, in seguito, hanno fondato la corale "Vertova" (a ricordo del grande Direttore del Coro del Teatro A. Ponchielli) che, oltre al repertorio lirico, ha inserito nel proprio programma anche la Musica Sacra. Dal 1989, anno in cui risale l'unione delle due compagini, il Coro Lirico "Ponchielli-Vertova", (nel pieno rispetto della propria denominazione) ha perseguito, quale scopo fondamentale, lo studio e l'esecuzione di brani specificatamente operistici: ciò ha consentito lo sviluppo di un ricco e vario repertorio che comprende composizioni dei massimi Autori (Verdi, Puccini, Donizetti, Ponchielli, Mascagni, Bellini, Rossini) e Opere Liriche complete (tra le quali Nabucco, Lucia di Lammermoor, La Gioconda, La Traviata, L'Elisir D'Amore, La Bohème, Il Trovatore, Norma), rappresentate sia in forma di spettacolo che in forma di concerto. Il Coro Lirico "Ponchielli-Vertova" che attualmente si compone di circa 70 elementi, è presente in varie manifestazioni culturali ed umanitarie nelle quali esegue Concerti Lirici con la partecipazione di Cantanti Solisti, viene accompagnato dal solo pianoforte ed occasionalmente da gruppi strumentali. L'attività concertistica si svolge intensamente sia in ambito cittadino che provinciale, ma recenti trasferte hanno portato il Coro a toccare mete più lontane e prestigiose.
Nel 2001 il Coro Lirico "Ponchielli-Vertova" è stato chiamato dal teatro "Amilcare Ponchielli" di Cremona per organizzare un concerto dedicato a Giuseppe Verdi, inserito nella stagione lirica del teatro cittadino.
Il 30 novembre 2001 il Coro Lirico "Ponchielli-Vertova", in collaborazione con l'orchestra "Gianandrea Gavazzeni" del Conservatorio di Darfo - Boario Terme, ha realizzato uno spettacolo dal titolo "Giuseppe Verdi... la Vita e L'arte" ottenendo un caloroso successo.
In anni più recenti il Coro è stato protagonista nella rappresentazione di diverse opere liriche e in importanti concerti eseguiti al Teatro "Amilcare Ponchielli" di Cremona dove, nel corso del 2006, hanno avuto l'accompagnamento dell'Orchestra dei Fiati di Soncino, diretta dal M.o Luca Valenti, con la quale ha realizzato un CD inciso dal vivo.
Nel Novembre 2006 ha avuto una parte di rilievo nel concerto realizzato al Teatro "Amilcare Pochielli" in occasione della consegna del premio "Monteverdi" alla soprano Dimitra Theodossiou, accompagnandola in alcune pagine d'Opera.
Nel Febbraio 2007 ha eseguito un prestigioso concerto a Lodi presso l'Auditorium della Banca Popolare Italiana con il sostegno dell'Orchestra "Filarmonia Mantovana" e poi ha inciso, in prima assoluta, per la Casa Editrice "Bongiovanni", sostenendo tutta la parte corale, l'Opera lirica "I Mori di Valenza" di Amilcare Ponchielli, Opera pressochè sconosciuta inquanto non più rappresentata dal 1915.

Nel 2008, sempre per la stessa casa editrice, é stata incisa l'opera “Il Figliol Prodigo” di Amilcare Ponchielli. Nell’estate del 2008 ha sostenuto la parte corale nell’opera “Le Villi” di G.Puccini realizzata nel cortile di Palazzo Farnese a Piacenza, mentre nel 2009 ha sostenuto la parte corale nelle opere: “Elisir d’Amore” di G.Donizetti, “Lucia di Lammermoor” di G.Donizetti, realizzata sempre a Piacenza, “Cavalleria Rusticana” di P.Mascagni e “Tosca” di G.Puccini.
Nell’estate del 2010 all’Arena Giardino di Cremona ha trionfato con la rappresentazione dei “Carmina Burana” di Carl Orff, poi replicata al teatro Municipale di Piacenza.
Nell’anno 2011 il coro è stato molto impegnato nelle celebrazioni del centenario Verdiano culminato nel settembre 2012 con l’esecuzione, nella cattedrale di Cremona, di una memorabile “Messa di Requiem” di Giuseppe Verdi.
Nel 2013 inoltre è stata eseguita nella chiesa di S. Agostino in Cremona la “Messa Solenne” di Giuseppe Verdi, mentre nella cattedrale di Cremona è stato eseguito il “Requiem” di Gabriel Faurè.
Nel 2014 non sono mancati importanti appuntamenti eseguiti sia nella Cattedrale di Cremona sia al Teatro Ponchielli, nonché la rappresentazione dell’opera “Macbeth” di Shakespeare accompagnata dai cori dell’opera di Giuseppe Verdi.